Stampa

Ci fu anche un Chihuahua nella vita di Marilyn Monroe.

Posted in Notizie Chihuahuose

Norma Jeane Baker (nata il 1 giugno 1926 a Los Angeles, California), conosciuta in tutto il mondo con il nome di Marilyn Monroe, è sempre stata circondata da animali.
Ha amato soprattutto i cani, considerandoli come creature molto più sincere in grado di donare amore incondiziato, a dispetto di molte persone. Il suo ultimo cane, purtroppo, ha vissuto diversi anni più di lei ed ha sofferto per la perdida della sua padrona.
 
"Un cane o un gatto, non ti direbbero mai di stare zitta" - ha detto la nota attrice dalla leggendaria bellezza bionda in una delle sue interviste.
Ha avuto diversi cani, anche quando viveva in povertà passando da una famiglia adottiva ad un'altra, è stata accompagnata dai suoi fedeli 4 zampe e sono rimasti con Marilyn anche quando lei ha raggiunto il  successo. Era definita bella ma sciocca, una bionda spumeggiante dal fisico mozza fiato e  solo i suoi cani potevano capire cosa nascondesse Marilyn nel profondo della sua anima, loro come nessun altro erano in grado di conservare e custodire i suoi segreti.

Tippy era un meticcio bianco e nero regalatole dal padre adottivo Albert Wayne Bolender. Il cane l'accompagnava a scuola e l'attendeva all'uscita per riaccompagnarla a casa. Il povero Tippy venne ucciso da un vicino, il quale sostenne che entrava furtivamente nel suo giardino.  Nell'ultimo film incompiuto, in cui Marilyn è stata protagonista nel 1962, "Qualcosa deve accadere", l'attore cane venne chiamato Tippy, forse sarà stata una coincidenza, ma ci piace pensare che Merilyn abbia voluto ricordare il suo primo cagnolino.



Quando Norma Jeane venne affidata alla famiglia Goddard, lei e le sue sorelle ebbero un Coker Spaniel.


James Dougherty, il suo primo marito, regalò a Norma Jeane un Collie di nome Mussie, ma quando la ragazza iniziò a far carriera, non aveva tempo per il suo amico a quattro zampe e Mussie, morì di "crepacuore".

Solo le persone possono dimenticare i loro cani, ma i cani non dimenticano mai i loro proprietari.



Quando nel 1948, Marilyn Monroe firmò un contratto con la Columbia Pictures la quale le regalò un Chihuahua di nome Josefa, pare fosse una trovata pubblicitaria della casa cinematografica, infatti molte foto ritraggono l'attrice con Josefa.



Al culmine della sua carriera, negli anni '50, quando era sposata con Joe Di Maggio ,nell'appartamento di New York City, Marilyn possedeva un bellissimo gatto persiano bianco, di nome Mitsou.



Un Bassotto di nome Hugo entrò a far parte nella vita di Marilyn Monroe, quando viveva con il famoso scrittore Arthur Miller nella loro casa al  57 Street di  New York, ma quando Marilyn e Arthur divorziarono, Hugo rimase con Arthur.



Frank Sinatra a New York diede a Marilyn un piccolo barboncino bianco, che fu chiamato Maf si dice sia dovuto ai presunti legami di Sinatra con la mafia.

Per infastidire Arthur Miller, Merilyn Monroe permise a Maf di dormire sulla sua pelliccia bianca di castoro che Arthur le regalò. Secondo persone vicine all'attrice in quel momento, il cane era molto viziato e coccolato. Quando Marilyn tornò a Hollywood, il piccolo barboncino bianco la seguì. Dopo la morte di Marilyn, Maf fu adottato dalla segretaria di Frank Sinatra, Gloria Lovell.

Marilyn ha ricevuto amore sincero solo dai suoi cagnolini. solo loro sono rimasti fedeli alla loro padrona, non avevano bisogno dei suoi soldi e della sua fama.

Tutta la sua vita e il suo atteggiamento Marilyn Monroe li ha espressi in una frase: "I cani non mi mordono solo le persone lo fanno».

FACEBOOK



Condividici sui Social

Instagram

Instagram

BANNER

 

Vuoi inserire il tuo banner?

CONTATTACI